sabato 8 dicembre 2007

Decameron sospeso, Luttazzi censurato.

Avevo già parlato del ritorno di Luttazzi in tv con "Decameron" e ho anche apprezzato le prime quattro puntate. Leggo però con sorpresa che il suo programma è stato sospeso da La7 a causa di questa battuta su Giuliano Ferrara:

"Dopo 4 anni guerra in Iraq, 3.900 soldati americani morti, 85.000 civili iracheni ammazzati e tutti gli italiani morti sul campo anche per colpa di Berlusconi, Berlusconi ha avuto il coraggio di dire che lui in fondo era contrario alla guerra in Iraq. Come si fa a sopportare una cosa del genere? Io ho un mio sistema, penso a Giuliano Ferrara immerso in una vasca da bagno con Berlusconi e Dell'Utri che gli pisciano addosso, Previti che gli caga in bocca e la Santanchè in completo sadomaso che li frusta tutti"
Parole forti, ma indiscutibilmente surreali e quindi non veritiere. Si tratta della comicità dell'eccesso, di quella Sature latine caratterizzate proprio dall'eccesso, dalla volgarità imperante e dall'attacco ai potenti.

Inoltre lo show di Luttazzi dopo una partenza in sordina si era guadagnato delle ottime percentuali di share e addirittura la puntata incriminata di sabato scorso era stata replicata giovedì sera, e questo rende ancora più strana e sospetta la sospensione del programma, comunicata soltanto stamattina.

Di sicuro, non c'entra nulla che stasera Luttazzi avrebbe incentrato tutta la puntata sull'ultima enciclica del Papa, come recitava il palinsesto di La7 prima dell'epurazione:

Nel monologo iniziale, Daniele Luttazzi commenterà in modo satirico la seconda enciclica di Papa Benedetto XVI dal titolo "Spe salvi", pubblicata il 30 novembre scorso.

Ed io che pensavo che La7 fosse fuori dal coro, un territorio incontaminato.


E dire che una volta Quintiliano scriveva con orgoglio "Satura quidem tota nostra est".

2 commenti:

sarah ha detto...

Oggi ho usato esattamente la stessa citazione,TOTA NOSTRA EST,per dire a tutti:"Ma ci rendiamo conto?!!"...che sconforto!

V ha detto...

tutto il problema è stato nominare giuliano ferrara che su la7 è uno dei "pezzi grossi" [perdonami ma le battutacce vengono spontanee] e si sa che si offende pure per molto meno, il caro ferrara. invece di sospendere il programma, avrebbero potuto risolverla tra loro, comunque. come due persone mature. la solita querela, insomma. ma in questo caso evidentemente faceva comodo tappare la bocca a luttazzi. bah, che tristezza infinita. dovrebbero tutti prendersi meno sul serio. che poi la battuta incriminata da ieri spopola sul web. che senso ha? ho le idee un po' confuse.