mercoledì 31 ottobre 2007

L'ispirazione.

E d'un tratto capii che il pensare è per gli stupidi, mentre i cervelluti si affidano all'ispirazione.


Il Vostro Umile Affezionatissimo s'è ritrovato in questi ultimi giorni in situazioni in cui questa citazione si applica alla perfezione, e pochi istanti fa una gradevole coincidenza mi ha portato a ricordare queste parole del mai dimenticato Alexander DeLarge.

A volte mi chiedo se davvero non sia il gettarsi sconsideratamente nei flutti della casualità il rimedio migliore alle situazioni di stallo, di blocco, di terrore.

E quasi sempre mi rispondo che le migliori decisioni sono frutto d'un battito di ciglia, di una risposta che sale alle labbra passando solamente dal cuore, senza visitare l'occhialuto cervello.

Taluni sarebbero contrari a tale celebrazione della parte istintuale che ci governa, ma si tratta di chi, davvero, si affanna stupidamente a pensare, e lascia sfiorire l'attimo esatto per l'azione corretta.

2 commenti:

neon ha detto...

Ti rispondo con un'altra, seppur meno colta, citazione:

"Che cos’è il genio? È fantasia, intuizione, colpo d’occhio e velocità di esecuzione"

maelstrom ha detto...

"Amici miei", o sbaglio?