martedì 30 settembre 2008

Distanze.

Ci sono degli attimi che nella vita sembrano contare particolarmente tanto, spesso perchè avvertiti come punti focali di un percorso a tappe. E di certo ne rappresentano un po' l'estrema divisione in segmenti, con il loro carico di arbitraria scelta che sfrangia l'albero delle possibilità.

E così, in questo momento così gravido di conseguenze, avverto con lucido livore lo scarto temporale che la vita compie, la tettonica personale che scuote le fondamenta e distrugge e crea, trasformando ciò che è stato in ciò che sarà.

Un inizio, e speriamo che sia di quelli migliori. Ne abbiamo proprio bisogno.

Ci si risente al più presto, a migliaia di kilometri da qui.

2 commenti:

lupino3 ha detto...

In bocca al lupo per il tuo nuovo inizio, sarai sicuramente contento della fine del tuo primo limbo. :)

A presto!
Andrea

maelstrom ha detto...

Sì, almeno un periodo di indecisione è già finito... ma per il resto c'è ancora un po' di spaesamento.