lunedì 10 settembre 2007

Ultimo giorno

Volando da Heathrow puoi portare solo un bagaglio a mano.

Significa che puoi avere uno zaino con il laptop, ma solo quello. Nemmeno una minima bustina, una pochette, una trousse. Niente.

Capite bene che in questo momento sto cercando di superare la tridimensionalità del mondo in cui viviamo per fare entrare tutto nella mia valigia.

Ma comunque, anche questo si supera.

Domani si parte: si torna a casa, dopo quasi due mesi.

C'è da dire che stasera mi sono regalato una serata con gli amici che ho trovato qua, cenando insieme e continuando comunque a conoscere nuova gente.

"So Salvo, what do you think of your experience in London?"

Beh, bella domanda.

Cosa penso della mia esperienza a Londra: tantissime cose, che si sono affacciate dentro di me, propria poco fa mentre attraversavo il cortile ormai semivuoto della stazione di Euston, mentre mi avviavo per l'ennesima volta in una Tottenham Court Road sfavillante di luce, e i taxi neri mi sfrecciavano accanto mentre aspettavo il bus per Camden insieme alle solite signore un po' troppo ubriache parlano a voce un po' alta alla fermata.

Insomma, forse è meglio parlarne quando sarò lontano da qui, e forse mi mancherà tutto.

***

Ma intanto, è meglio tornare da dove sono partito: troppe cose mi aspettano e ho davvero molta ansia e molta gioia, perchè è quanto di più bello ho al mondo.

2 commenti:

Mushin ha detto...

Finalmente, si iniziava a sentire la tua mancanza...

clair de lune ha detto...

Sìì Savvuccio, torna presto e poi venerdì usciamo e mangiamo la torta!
;)