venerdì 23 marzo 2007

Pianificazione?

"Centinaia d’anni fa i seneca, una tribù di indiani d’America, avevano un modo per capire se era arrivato il momento di seminare il granturco: bisognava che facesse abbastanza caldo per potersi stendere nudi a terra senza rabbrividire. Secondo me potresti applicare un principio simile per avviare un nuovo progetto che hai in mente, Ariete. Prima di cominciare, aspetta di poterti spogliare e stenderti a terra in un posto all’aperto, senza tremare di freddo."

Questo invito alla calma, alla riflessione, al ponderare accuratamente ogni possibile futuro, è quanto più si addice ad una parte della mia vita.

Perchè un'altra parte, davvero, è invece ricca di azioni non meditate, ma fermamente volute col cuore. Ed è così che mi piace viverla, questa parte, senza la bilancia degli esitanti nè il passo incerto dei paurosi, ma con le forti ali di chi ha voglia di volare alto.

Per il resto, che ha a che fare con le oscure pulsioni di potere che governano l'uomo e la sua ambizione, è d'uopo attendere.

Se non tremo di freddo, allora niente potrà resistermi.

2 commenti:

Van der Blogger ha detto...

Bella visione quella dei seneca.

Messaggio a blog unificati: Non lo faccio mai o quasi mai, ma stavolta ti invito, come anche i tuoi lettori, a visitare il mio blog, ascoltare la canzone che parte in automatico e lasciare tramite un semplice commento le tue impressioni. Grazie mille per il sostegno. Vi aspetto numerosi.
E ti aspetto pure ai live... visto che siamo in zona ;-D

Grazie e buon fine settimana

clair de lune ha detto...

"Io speriamo che me la cavo" senza "speriamo"..stiamo migliorando!
:D