martedì 15 maggio 2007

Caldo, caldo, chiosco!

Qui a Catania quest'anno ha fatto un'unica, grande mezza stagione.

A partire dall'inverno meno freddo dell'ultimo millennio, in cui raramente siamo scesi sotto i 10 gradi, fino al periodo di marzo e aprile in cui fortunatamente il clima si è mantenuto abbastanza fresco.

Che poi io adoro quella temperatura serale, con la pelle d'oca sotto il maglioncino di cotone e la sua bellissima pelle, da coprire con il mio abbraccio, con i miei baci.

Sì, perchè è adorabile rifugiarsi nell'altro con la mite temperatura, magari di fronte ai benedetti chioschi di Catania, che davvero ne rappresentano una delle attrattive migliori.

La solerte abitudine di fuggire al caldo serale presso questi dispensatori di refrigerio è una delle prime cose che ho appreso nella mia vita universitaria qui a Catania: sono state tantissime le cose apprese sugli sciroppi, i frappè, i completi alla menta, la spuma di caffè e il limone e sale e quanto altro davvero si possa desiderare per umettare le arse papille, tutto governato dal perfetto seltz.
(Foto: tobeworld)

E davvero sono stati tantissimi i momenti piccolissimi e bellissimi che si sono provati e passati insieme ai chioschi, con le lingue colorate dall'ennesimo mandarino o le divertenti dispute per la superiorità del "limone al limone" sul "mandarino al limone" (è ovvio che il primo è insuperabile!)... e ancora tutti gli abbracci, i baci, le risate e le mani che si toccano, appiccicose di zucchero e di nettari, ma sempre felici di esserci, con quel tepore nell'aria e il gelo in bocca.

Ecco perchè un post nato per lamentarsi del caldo è diventato una celebrazione di una serie di momenti che davvero Catania ha reso possibili e di fatto li ha resi parte della mia storia, della nostra storia.

E anche se oggi fa davvero caldo, so già che stasera ci saranno altre risate e altri sguardi, in uno dei chioschi che incontreremo per strada.

E forse il caldo che sta per arrivare sarà meno duro, se solo non superi come al solito i 40°...

6 commenti:

Francesco ha detto...

Raramente ho letto una descrizione così delicata e, al tempo stesso, passionale di un momento passato insieme alla persona amata.
Saluti dalla calda (e priva di chioschi) Milano.

maelstrom ha detto...

Ti ringrazio per le belle parole, ma in fin dei conti forse è ciò che ci ispira a instillare bellezza in quanto scriviamo...

E sinceramente mi dispiace per l'assenza dei chioschi a Milano, perchè quella sensazione è davvero unica.

Ma quando passi di qui, è sicuro che ti ci porto!

Ciao!

Andrea ha detto...

Questo post mi piacque.
Ed ora che FineTune mi funge anche sotto Linux, leggerò più spesso questo blog. ;)

maelstrom ha detto...

E così anche dal lavoro trovi il modo di cazzeggiare... eheh

Ciao e fammi sapere se ti piace la musica su Finetune... anche se ne dubito... eheh

V ha detto...

che poi ci penso da anni...
aprire un chiosco con i mitici sciroppi giammona
a milano o a bologna
e condividere attimi di refrigerio
perché no?

baci al mandarino verde al limone

:-)

Almostviola ha detto...

Che estate sarebbe senza completo alla menta?
Menta, orzata, anice, succo di limone e seltz...tutto " a occhio", infatti non ha mai lo stesso sapore.
E non avrebbe comunque lo stesso sapore senza di te.